Moda / La borsa in pelle “all’uncinetto” di Fendi e altri spunti per lo shopping

Modelli unici, elementi in pelle tagliati a mano e intrecciati dagli artigiani della maison con nodi che ricordano quelli dell’uncinetto. Ma anche l’ultima collezione di Pomellato e gli occhiali da sole firmati Alexander McQueen

FENDI Pochette Fendi in tela camouflage con monogramma FF all over

€ 590,00

Di settimana in settimana raccontiamo le novità più interessanti dal mondo della moda. Capsule collection, collaborazioni, approfondimenti ed eventi per restare sempre aggiornati sulle idee shopping must del momento

“ L’uncinetto “ in pelle di Fendi

Come nasce una icon bag? Secondo Silvia Venturini Fendi, perché un modello abbia successo, «bisogna dire qualcosa di nuovo; accendere la scintilla che inneschi il desiderio». E avere il coraggio di essere originali. Come quando negli anni Novanta le chiesero di creare una borsa minimalista, in linea con la tendenza del decennio, e lei “disobbedì” lanciando la “Baguette”: giocosa e camaleontica, oggi celebre icona di stile. Stessa intuizione controtendenza per “Peekaboo”: la handbag di Fendi dall’eleganza essenziale. Due modelli che sono diventati tele su cui sperimentare un savoir faire tutto italiano: quello della maison, che attinge dalla maestria artigianale delle nostre regioni, anche istituendo corsi di formazione ultra qualificati. Come all’Alta Scuola di Pelletteria di Bagno a Ripoli, in Toscana. Da qui escono i maestri del futuro, capaci di realizzare lavorazioni a volte protagoniste tanto quanto le borse. Come la preziosa “Interlace”: dove mani esperte tagliano la pelle a strisce e poi la intrecciano con uno speciale effetto uncinetto che mette in primo piano proprio i nodi crochet. Una tecnica unica e, chissà, forse destinata a diventare iconica.

Pomellato e la passione per i cavalli

Si chiama “Fantina” ed è la nuova collezione di gioielli Pomellato. Equitazione e oro? Ripercorrendo la storia del brand, si scopre che il fondatore Pino Rabolini, in cerca di un nome per il suo marchio, era stato ispirato da un particolare manto equino, detto appunto Pomellato, e che il primo logo della maison era proprio una testa di cavallo. Oggi la sinuosa eleganza di questo aristocratico animale è ancora fonte d’ispirazione.

Il sole di Alexander McQueen

Nuova stagione
ALEXANDER MCQUEEN EYEWEAR
Occhiali da sole tondi
301 €

Secondo la direttrice creativa Sarah Burton, ogni uscita della sfilata primavera estate 2020 di Alexander McQueen raccontava una sua storia, e il fil rouge dello show era il tempo che ci era voluto per realizzare ogni creazione. Il tempo della dedizione, della creatività e dei dettagli impeccabili. Lo stesso racchiuso nei modelli eyewear della maison. Qui, dai tocchi smaltati ai cerchi in nylon sulla lente per un maggiore comfort sulla pelle, nulla è lasciato al caso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: