Naomi Campbell nuda in metropolitana si copre solo con la borsa

La top in una serie di scatti inediti della campagna 2019 di Valentino mette da parte la sua fobia per lo sporco

naomi campbell nella metropolitana di new york per la campagna valentino

Naomi Campbell ha fatto la storia della moda. La top, da pochi giorni cinquantenne, è sulla cresta dell’onda da oltre trent’anni. Prima donna di colore a comparire in copertina su Vogue, contesa da stilisti e fotografi, regina delle passerelle: la Venere Nera non è seconda a nessuno. Di lei si è detto e scritto di tutto. I suoi scatti di rabbia, la sua indole da diva, le sue pretese assurde: non sapremo mai dove finisce la realtà e dove iniziano le illazioni.

Su una cosa però abbiamo la certezza: Naomi Campbell è terrorizzata da virus e batteri. La supermodella non ha mai nascosto la sua misofobia, la paura patologica del contatto con lo sporco, pubblicando spesso scatti dove è intenta a pulire varie superfici, come il sedile dell’aereo. Nei primi giorni dell’emergenza Covid-19, Naomi è stata fotografata in aeroporto a Londra bardata con tuta bianca, mascherina e persino occhiali di protezione. Alle mani ovviamente sfoggiava dei guanti di lattice.

In occasione del suo compleanno, l’amico Pierpaolo Piccioli, direttore creativo di Valentino, le ha fatto gli auguri pubblicando una serie di foto mai viste della campagna accessori pre-fall 2019 della maison. Nelle immagini, scattate appunto nel 2019 da Inez & Vinoodh, una meravigliosa Naomi Campbell è ritratta nella metropolitana di New York. La particolarità? La modella è completamente svestita. Inguine e seno sono coperti dalle borse del brand, per il resto la Campbell è al naturale. A piedi scalzi, seduta sulla banchina o nei vagoni, Naomi è una visione di sensualità, con la pelle nuda a contatto diretto con le superfici. Il volto sembra disteso e lei appare serena. Come sarà riuscita a tenere a bada la sua fobia per i germi nella notoriamente trafficata (anche di microbi) metro della Grande Mela?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: