L’Atalanta non si ferma più: a Cagliari l’ottava vittoria di fila

Gasperini fa un ampio turnover ma porta ancora a casa i tre punti. Decide Muriel su rigore. La squadra di Zenga, in dieci per più di un’ora, può recriminare per un gol di Simeone annullato dal Var

L’Atalanta centra l’ottava vittoria di fila in campionato e si porta a meno uno dall’Inter in classifica. Il posto Champions, insomma, è ormai blindato. Il successo di Cagliari, ottenuto con almeno sei titolari lasciati inizialmente in panchina, porta la firma di Muriel su rigore. La partita dei sardi, ridotti in dieci per l’espulsione di Carboni, poteva prendere una piega completamente diversa se, sullo 0-0, non fosse stato annullato dal Var un gol di Simeone.

LA PARTITA

Difficile trovare parole nuove per una squadra che non dà segni di stanchezza, dimostra di essere quella più in forma del campionato (oltre che quella che gioca meglio), è capace di trovare i soliti automatismi anche rinunciando a molti titolari (qualcuno anche particolarmente importante come i tre davanti) ed è a un solo punto dal terzo posto e a meno cinque dal secondo,

Quando Gasperini diceva che ormai la sua squadra sa esattamente cosa fare senza bisogno di particolari input dalla panchina, sembrava un’esagerazione. Niente di più sbagliato. A Cagliari restano fuori Toloi, Gosens, Freuler, Ilicic, Gomez e Zapata. Davanti, Pasalic e Malinovski si piazzano sulla trequarti alle spalle di Muriel. Il Cagliari si schiera a specchio con Nainggolan e Joao Pedro dietro a Simeone.

In avvio, l’aggressività dei padroni di casa e il pressing dei tre davanti sui difensori atalantini, fa pendere la partita da parte cagliaritana anche se una punizione di Malinovski e un tiro di Gosens spaventanoCragno. Al 12′ l’azione che avrebbe potuto cambiare la gara. Una respinta di testa di Caldara colpisce la mano di Simeone che poi, dopo l’assist di Nainggolan, piazza un preciso destro sotto l’incrocio dei pali. L’arbitro La Penna, dopo l’intervento del Var, annulla. L’Atalanta reagisce subito con un palo di Muriel prima che Simeone si avvicini di nuovo al vantaggio dopo una progressione in velocità.

Al 26′ la partita cambia. Lancio di De Roon, Carboni atterra Malinovski, si becca il rosso e, sul rigore che segue, Muriel segna il gol numero 16 del suo campionato, che è anche il numero 83 dell’Atalanta in questa serie A e il centesimo in totale in stagione. Castagnesfiora il due a zero in chiusura di tempo mentre Hateboer colpisce il palo in apertura del secondo, 

I bergamaschi gestiscono facilmente la gara anche se il Cagliari riesce a restare in partita anche quando Gasp mette dentro il tridente pesante con l’ingresso contemporaneo di IlicicGomez e Zapata per Pasalic, Malinovski e Muriel. Anzi, i padroni di casa potrebbero anche centrare il colpaccio del pareggio se l’esterno di Nandez trovasse lo specchio della porta a un passo dal fischio finale. 

LE PAGELLE

Muriel 7,5 – Parte finalmente titolare e dimostra per l’ennesima volta quanto sia sprecato in panchina. Colpisce un palo, segna su rigore il suo sedicesimo gol in questo campionato, decide la partita ed è sempre un pericolo costante per la difesa avversaria.
Malinovski 7 – Schierato sulla parte destra della trequarti offensiva bergamasca, viene poi spostato nel ruolo di mezzapunta centrale quando l’Atalanta cambia sistema di gioco. Si procura il rigore che vale i tre punti ed è sempre pronto a ispirare i compagni con assist precisi.
Tameze 6,5 – Titolare in mezzo al campo al fianco di De Roon, dimostra di saper prendere in mano il centrocampo dei suoi con ottima personalità. Si fa sentire in fase di interdizione ma è anche in grado di ispirare con intelligenza le manovre offensive.
Simeone 6,5 – Azzecca un destro all’incrocio da applausi ma il Var gli toglie la soddisfazione. Sfiora il gol in un’altra occasione ma poi sparisce dalla partita, anche perché si ritrova a gestire tutta la fase offensiva cagliaritana da solo. 
Carboni 4,5 – Già ammonito, si fa sorprendere dal lancio lunghissimo di De Roon e si ritrova ad abbattere Malinovski a un passo da Cragno facendosi buttare fuori. Mezzo voto in più perché ha l’attenuante dell’età.

IL TABELLINO

CAGLIARI-ATALANTA 0-1
Cagliari (3-4-2-1): Cragno 6,5; Walukiewicz 6, Pisacane 5 (30′ st Klavan sv), Carboni 4,5; Ionita 5,5 (21′ st Faragò 5,5), Nandez 5, Rog 6,5, Lykogiannis 6 (21′ st Mattiello 6); Nainggolan 6 (66′ Birsa 6), Joao Pedro 5; Simeone 6,5 (30′ st Ragatzu sv). A disp.: Ciocci, Rafael, Boccia, Cigarini, Ladinetti, Gagliano, Paloschi. All.: Zenga.
Atalanta (3-4-2-1): Sportiello 6; Sutalo 6 (83′ Toloi sv), Caldara 6, Palomino 6,5; Hateboer 6,5 (28′ st Gosens sv), 
De Roon 6,5, Tameze 6,5, Castagne 6,5; Pasalic 6,5 (15′ st Ilicic 6), Malinovski 7 (15′ st Gomez 6); Muriel 7,5 (15′ st Zapata 6) . A disp.: Gollini, Rossi, Bellanova, Czyborra, Djimsiti, Freuler, Colley. All.: Gian Piero Gasperini.
Arbitro: La Penna
Marcatore: 27′ Muriel 
Ammoniti: Carboni (C), Pisacane (C), Palomino (A), Nandez (C), Hateboer (A)
Espulso: 26′ Carboni per aver interrotto un’azione da rete

LE STATISTICHE
Oltre ad aver allungato a otto la propria serie record di successi consecutivi in Serie A, l’Atalanta ha vinto cinque trasferte di fila per la prima volta nella sua storia nel massimo campionato.
I 41 gol in trasferta dell’Atalanta sono un record assoluto per una squadra dopo le prime 15 gare stagionali di Serie A giocate fuori casa.
Era da ottobre (contro la Lazio) che Luis Muriel non andava a segno in Serie A nel corso della prima mezzora di gioco.
Con questa rete Muriel diventa il miglior marcatore dell’Atalanta in questo campionato (16, superato Ilicic a 15).
In cinque delle ultime sette gare casalinghe di Serie A, il Cagliari è uscito sconfitto (1V, 1N).
Era dal 1955/56 che l’Atalanta non andava a segno in almeno 18 gare di fila in Serie A (23 in quell’occasione).
Era da aprile 2019 (v Juventus ) che il Cagliari non chiudeva un incontro di Serie A senza tiri nello specchio.
Bosko Sutalo è il primo giocatore nato negli anni 2000 a scendere in campo da titolare con l’Atalanta in un match di Serie A.
Hans Hateboer ha giocato oggi la sua 100ª gara in Serie A.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: