Musa Juwara, il viaggio del gambiano alla ricerca della felicità. Il 18enne del Bologna è arrivato in Italia su un barcone. Ieri ha segnato il suo gol all’Inter.

Musa, 18 anni

Musa Juwara, il viaggio del gambiano alla ricerca della felicità

Musa Juwara
Musa Juwara, 18 anni

Musa Juwara, una storia di speranza e passione coronata con il gol a San Siro. Lo sbarco in Italia e la sua nuova vita in Basilicata: l’inizio del sogno

05/07/2020 Inter – Bologna 1-2

Di Cristina Baldini

Cambiare vita non è semplice, soprattutto se non hai nessuno che ti assiste, che ti accompagna nel tuo percorso: questa è la storia di Musa Juwara, classe 2001 del Gambia. Il giovane calciatore, attualmente nelle grazie del Bologna, cambia la propria vita nei mesi estivi del 2016.

Dopo giorni disperato in mare sbarca in Italia con un gommone, la terra della sua rinascita. Approda a Messina e continua il suo viaggio fin quando non trova i suoi angeli custodi in Basilicata, a Ruoti. L’allenatore della Virtus Avigliano e la moglie decidono di adottarlo e crescerlo. Finalmente Musa Juwara ha un punto di riferimento.

Si fa notare, segna molti gol, incomincia a farsi un nome. Vince un campionato Allievi ma i suoi pensieri sono altri. Diverse società lo notano, il Chievo Verona su tutte, ma i primi problemi burocratici emergono. La Figc nega il trasferimento, Musa si abbatte. I genitori fanno di tutto per cercare di non chiudere quel cassetto finalmente aperto. Il Tribunale di Potenza accetta il ricorso, Juwara può iniziare a scrivere altre pagine della sua storia.

Dopo qualche anno passa al Bologna, questa stagione prima fa il suo esordio in Serie A e dopo mette a segno il suo prima gol in uno stadio non banale, alla Scala del Calcio. Esulta Musa, la tua vita è cambiata, il tuo sogno è realtà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: