Prada va all’asta con Sotheby’s, il ricavato per beneficenza

Pezzi unici delle collezioni autunno-inverno, fotografie e oggetti di scenografia delle sfilate Prada Autunno/Inverno 2020. I proventi andranno a favore dei progetti didattici dell’Unesco

Prada e Sotheby’s presentano una selezione di pezzi unici dell’asta online Tools of Memory, promossa per raccogliere fondi a favore dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO), e dei suoi sforzi per salvaguardare l’istruzione degli studenti di tutto il mondo, alla luce dei disagi senza precedenti causati dal COVID-19. Al culmine della pandemia, la chiusura delle scuole per contenere la diffusione del virus ha portato oltre 1,5 miliardi di bambini e ragazzi – il 90% degli studenti di tutto il mondo – a sospendere il proprio percorso di studi, con conseguenze particolarmente gravi per donne e bambine, per le quali l’istruzione è spesso un’ancora di salvezza.

Prada donerà il ricavato dell’asta alla nuova campagna dell’UNESCO Keeping girls in the picture e all’iniziativa faro dell’organizzazione Global Education Coalition per la parità di genere nell’istruzione, che guida gli sforzi collettivi per promuovere la continuità dell’apprendimento durante la chiusura e garantire il ritorno a scuola in sicurezza per tutte le donne.

Una vendita online senza precedenti, poiché ogni articolo presentato è un pezzo originale proveniente dalle sfilate Prada Uomo e Donna Autunno/Inverno, compresi capi unici indossati dalle modelle, stampe fotografiche che catturano momenti spontanei del backstage, polaroid, inviti e segnaposto, oggetti appartenenti alla scenografia degli allestimenti e il vinile con la musica a cura di Frédéric Sanchez per entrambi gli eventi. In totale sono 72 i lotti battuti all’asta che sarà aperta sul sito web di Sotheby’s dal 2 al 15 ottobre. Inoltre, in vista dell’apertura, due pop up saranno allestiti in anteprima presso le sedi di Sotheby’s a New York e Londra.

Le sfilate Prada Autunno/Inverno 2020, presentate a gennaio e febbraio di quest’anno, hanno trasformato la grande sala del Deposito della Fondazione Prada in due piazze ideate dallo studio di design AMO. La statua equestre e la rappresentazione del titano greco Atlante, progettate da Rem Koolhaas, al centro della sfilata maschile e femminile, saranno presentate ora come i pezzi rilevanti dell’asta.

Tools of Memory presenta oltre 40 look tratti dalle sfilate Autunno/Inverno 2020 del marchio, proponendo frange a strati, plissettature destrutturate, stampe geometriche, maglieria e capispalla in montone. Verranno presentati all’asta capi di abbigliamento, calzature e accessori indossati dalle modelle per i fitting e in passerella, e ogni outfit verrà presentato come un lotto individuale. Altri articoli comprendono capi, calzature, occhiali, borse e gioielli unici che non potranno essere acquistati nei negozi Prada, ma saranno resi disponibili esclusivamente per l’asta. Si aggiunge al catalogo un abito blu pastello, unico nel suo genere, con una scollatura impreziosita da frange e perline. L’abito, creato originariamente per la sfilata ma indossato in passerella con un colore diverso, fa la sua prima apparizione in occasione di questo progetto. Le stampe fotografiche di Daniel Arnold, Phil Meech e della modella Gigi Hadidcatturano momenti nel backstage prima e dopo ogni sfilata. Questi scatti, così come le polaroid istantanee dei fitting delle modelle Kaia Gerber e Mensah Benjamin, immortalano, come totem della stagione, l’esperienza della sfilata attraverso il backstage e la performance in passerella. Maggiori informazioni sull’asta online sono disponibili su sothebys.com e prada.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: