Cucina / I broccoli questi sconosciuti. Eppure sarebbero essenziali. Tutti i benefici

Il broccolo (Brassica oleracea var. italica[1]), chiamato anche cavolo broccolo, è una varietàdi Brassica oleracea, la grande famiglia di piante conosciute comunemente come cavoli e che comprende numerose varietà molto diverse di aspetto. I broccoli rientrano nel gruppo di piante di cui non vengono mangiate le foglie bensì le infiorescenze non ancora mature.

Tutti i benefici dei broccoli e tre ricette facili da fare a casa

Fanno bene al cuore, agli occhi, rinforzano la struttura ossea, aiutano a prevenire il cancro. Avete ancora dei dubbi sul perché dovremmo aggiungerli alla nostra tavola?

Broccoli e uomini, cosa mai possono avere in comune? Molto, moltissimo. Il broccolo appartiene alla famiglia delle crucifere, insieme a cavolfiori, cavoli e cavolini di Bruxelles e può essere consumato sia crudo che cotto. Per le sue proprietà benefiche, alcuni esperti l’hanno definito un superfood. In effetti, il broccolo è una buona fonte di fibre e proteine e contiene ferro, potassio, calcio, selenio e magnesio oltre alle vitamine A, C, E, K e una buona gamma di vitamine del gruppo B, incluso l’acido folico. Ma i suoi benefici sul nostro organismo sono davvero molteplici, eccoli spiegati:

I broccoli fanno bene al cuore


Uno studio condotto da Nutrition Research ha scoperto che il consumo regolare di broccoli al vapore diminuisce il rischio di malattie cardiovascolari, riducendo la quantità totale di colesterolo nel corpo.

I broccoli possono aiutare a rinforzare la struttura ossea

La vitamina K è un nutriente essenziale necessario per la coagulazione del sangue e può svolgere un ruolo importante nel mantenere le nostre ossa sane e forti. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, sono state evidenziate prove coerenti che la vitamina K può migliorare la salute delle ossa in generale, nonché aumentare la densità minerale ossea e ridurre i tassi di frattura nei soggetti con osteoporosi. Gli adulti hanno bisogno di 1 mcg di vitamina K per kg di peso corporeo, il che significa che un adulto di 75 kg avrebbe bisogno di 75 mcg di vitamina K al giorno. 100 gr di broccoli al vapore forniscono ben 145 mcg di vitamina K, quindi questo nutriente può essere facilmente ottenuto attraverso la sola dieta.null

I broccoli fanno bene alla salute degli occhi

I broccoli contengono alcuni carotenoidi chiamati luteina e zeaxantina, che in studi recenti sono stati collegati a una riduzione del rischio di disturbi agli occhi legati all’età, come la cataratta e la degenerazione maculare. Anche la cecità notturna, che è associata a una carenza di vitamina A, può essere in parte contrastata consumando i broccoli, che contengono beta-carotene, che a sua volta il corpo converte in vitamina A.

I broccoli possono aiutare a prevenire il cancro

Sebbene non ci siano singoli superfood in grado di prevenire il cancro e alcuni fattori di rischio per il cancro non siano correlati alla dieta, ci sono prove scientifiche che una dieta sana possa aiutare a ridurre il rischio di tumori. Un componente chiave dei broccoli è un fitochimico noto come sulforafano, che conferisce ai broccoli anche un leggero sapore amaro. Gli studi hanno dimostrato che il sulforafano può svolgere un ruolo importante nel migliorare la disintossicazione dell’organismo dalle tossine presenti nell’aria, come il fumo di sigaretta, e potrebbe aiutare a ridurre il rischio di contrarre alcuni tumori, in particolare quello alla prostata. In particolare, i germogli di broccoli sono una fonte più concentrata di questi composti antitumorali. Da qui l’idea, della campagna di Citrus e Fondazione Umberto Veronesi sulla prevenzione della salute al maschile nel mese di novembre.null

I broccoli aiutano la fertilità

La vitamina C, presente in quantità massiccia nei broccoli, può facilitare la fertilità maschile, proteggendo gli spermatozoi da danni di natura ossidativa.Getty Images

E in cucina? Come si possono impiegare? Innanzitutto, è meglio mangiare i broccoli crudi o cotti? Un rapporto del 2008 del Journal of Agriculture and Food Chemistry ha rilevato che la cottura al vapore è la migliore per preservare lo stato antiossidante dei broccoli, ma di fatto anche se la cottura è leggera, questa può distruggere la vitamina C. Sarebbe meglio consumarli crudi, infatti, per conservare i livelli di sulforafano. In qualsiasi modo li mangiate, prendete ispirazione da queste tre semplici ricette.

Broccoli in insalata con cipolla rossa e clementine

Ecco come i broccoli possono diventare protagonisti di una sfiziosa insalata autunnale. Pulite e tagliate le cime di un broccolo e fatele marinare per una notte nel succo delle clementine. Il giorno dopo, scolatele e aggiungete in una ciotola dei chicchi di melograno, una carota tagliata a rondelle e della cipolla rossa tagliata sottile. Condite con sale e olio evo. null

Pasta al pesto di broccoli

Avete voglia di pasta, ma non sapete come condirla? Preparate il pesto di broccoli. Cuocete al vapore per una decina di minuti le cime di broccoli precedentemente pulite. Poi mettetele in una ciotola con 20 gr di pinoli, tre foglie di basilico, un cucchiaio di pecorino grattugiato e 20 gr di mandorle. Tritate con l’aiuto di un mixer, aggiungendo sale e olio, fino a che non ottenete un composto denso e omogeneo. Ora lessate la pasta e conditela con questo pesto. 

Centrifuga ai broccoli

La centrifuga è davvero una bevanda toccasana, poiché conserva intatte le proprietà degli ingredienti che la compongono. Per preparare questa centrifuga green, basta mondare le cime dei broccoli e centrifugarle insieme a 2 arance sbucciate, 1/2 limone e 1 finocchio. Non va aggiunto zucchero, al massimo un pezzo di zenzero per dare una sferzata di gusto ed energia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: